21 lug 2016

Recensione | "L'importanza di chiamarsi Cristian Grei" di Chiara Parenti

Buon pomeriggio lettori.. Come state? Io molto meglio adesso che mi sto riprendendo da una pseudo-broncopolmonite... aaahhhh come amo l'estate con i suoi sbalzi di temperatura, il caldo, il sudore, l'aria condizionata e chi più ne ha, più ne metta!!
Ma comunque, basta lamentarsi.. sono qui per parlarvi della mia ultima lettura, che già dal titolo risulta essere tutta un programma xD


L'IMPORTANZA DI CHIAMARSI CRISTIAN GREI

Chiara Parenti

pag. 190; € 2,99 ( solo Kindle)

Sinossi.
Cristian Grei ha trentadue anni e una sola, acerrima nemica: E. L. James, che con le sue 50 Sfumature gli ha rovinato la vita. Tutte le donne, infatti, appena sentono il suo nome, vedono in lui un dominatore in 3D e l'incarnazione delle più proibite fantasie erotiche. Ma se vivi a Prato, fai il becchino nell’agenzia di onoranze funebri di famiglia e sei ipocondriaco, avere il nome "uguale" a quello del più grande amatore di tutti i tempi, che si sposta in elicottero ed è a capo di un’azienda leader mondiale, può creare una costante e fastidiosissima ansia da prestazione. Solo Antonella, l'amica di sempre, è in grado di divertirsi giocando con lui e tenere a bada le sue mille ansie, ma soprattutto è disposta ad amarlo per quello che è realmente. Cristian Grei riuscirà finalmente a capire che è lei la donna giusta? E soprattutto sarà “pronto a riceverla”?


"<<Non gay! Grei!>> preciso. Ed eccolo, quello sguardo.
<<Grei?>> grida. <<Ti chiami davvero CRISTIAN GREI?>>
mi domanda con una nuova luce negli occhi, un misto di incredulità e bramosia.
<<Si, ma Cristian senza h>> mi affretto a precisare.
Tanto è inutile, perchè Laura è già salita sul treno per la Città del Piacere."

Ecco, avete letto la sinossi di questo libro? E giusto per rendervi l'idea, avete letto anche la citazione sopra? Bene.. ora immaginate le risate che possono derivare da una storia del genere :D

Chi non conosce il famoso dominatore del nostro secolo Christian Grey? Anche chi non ha letto il libro, sa chi è e cosa fa.. e se nella realtà esistesse davvero un giovane con lo stesso nome? Come potrebbe essere il suo rapporto con le donne, che vedono in lui il più grande amante di tutti i tempi? L'idea di fondo di questo libro secondo me è geniale. E posso dire che l'autrice è stata abilissima a sfruttarla in tutte le "cinquanta sfumature" possibili ;)

Si, perchè ci troviamo di fronte a Cristian Grei, ma in una versione decisamente nerd e totalmente lontana dall'originale.

"E' vero, sono Cristian Grei, però la versione sfigata, ansiogena e petulante dell'originale. Io non ho cinquanta sfumature di tenebra dentro il mio petto, al massimo posso avere una leggera, piccolissima ombra intorno, ed è sicuramente qualcosa di incurabile"

Di riferimenti e paragoni tra i due Cristian ce ne sono parecchi e uno più divertente dell'altro.. non sono mai noiosi, nè ripetitivi.. sono semplicemente adorabili e fanno morire dal ridere.

Oltre tutto questo, abbiamo di fronte una storia davvero tenera e dolce con due protagonisti molto reali e che rispecchiano tantissimo chiunque di noi. Cristian con la sua ipocondria è troppo tenero, la sua vicenda personale lo ha portato a sviluppare questa condizione psicologica che però lo ha portato a conoscere Antonella, meglio nota come Tony, una dottoressa che diventerà la migliore amica di Cristian. Ma è chiaro da subito che per Tony, Cristian è qualcosa di più. 
I capitoli si alternano, presentando il punto di vista sia di Tony che di Cristian, cosa che ho amato tantissimo perchè mi ha permesso di conoscere i pensieri di entrambi sulle stesse situazioni. Pensieri che molto spesso i due condividevano, senza però rendersene conto, portando così la storia a svilupparsi attorno ad equivoci e incomprensioni che culmineranno in un distacco totale fra i due. 
Ma questa è una di quelle storia in cui non sono ammesse lacrime, per cui l'ultimo capitolo riserverà grandi sorprese e grandi risate e un bellissimo lieto fine, che sì, era molto prevedibile, ma chissene,, Era ovvio che andasse così e per una volta io tifavo con tutto il cuore la prevedibilità del finale!

Un libro che ho amato davvero molto, per la sua semplicità, freschezza, tenerezza e per le immense risate che mi ha fatto fare. Lo stile dell'autrice è assolutamente originale e capace di trasportare il lettore all'interno della mente e dei pensieri più profondi dei protagonisti, creando con essi un feeling intimo e un'empatia assoluta.

Era proprio ciò di cui necessitavo e sono felice di essere riuscita a trovare un libro così divertente (cosa che, purtroppo, non mi capita spesso). Lo consiglierei a tutte coloro che hanno voglia di svagare, di sorridere e di prendere un pò in giro il vero Christian Grey, essere umano che di umano ha ben poco ;) Io ho decisamente amato molto di più la versione sfigata, nerd, ipocondriaca, piena di difetti ma decisamente realistica e umanamente pensabile. Insomma uno di noi!

"Il mio Cristian Grei è unico. Niente a che vedere con l'originale. 
Lui non ha idea di come si faccia a flirtare, non azzecca mai la cosa giusta da dire
 quando è con una donna, e se gli chiedete <<L'hai mai fatto a tre?>> 
di certo vi risponderà: <<No, purtroppo ho solo due joystic>>".


° Chocolateandbooks °



14 commenti:

  1. Sì, ho letto la sinossi.
    Sì, ho letto la citazione ...
    e mi sto ancora tenendo la pancia per le risate!
    Beh insomma, visto che ho avuto l'insana idea di leggere la storia originale, questa versione in stile comedy chi se la perde?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, dimenticavo: bellissima la nuova grafica! Persino meglio di quella precedente!

      Elimina
    2. Ciao Rosa.. Ben tornata dalla sessione estiva ;) Non te la puoi perdere questa versione di Cristian Grei.. è decisamente più divertente e bella ;) Grazie mille per i complimenti, anche a me piace molto di più questa grafica :)

      Elimina
  2. L'ho nel kindle!! Devo solo trovare il suo momento! Comunque ho letto altri libri di Chiara e mi sono sempre divertita tanto. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me l'autrice è piaciuta davvero un sacco.. credo che leggerò altri suoi libri.. questo è stato davvero un ottimo inizio ;9

      Elimina
  3. Ho già visto questo romanzo tra i blog e su amazon, non l'ho letto ma mi ispira molto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' veramente divertente.. te lo consiglio ;)

      Elimina
  4. Di questa autrice ho letto Con un poco di zucchero e mi ha divertita.L'ho trovata a tratti simpaticamente folle, una follia che poi non ha portato fino in fondo, ripiegando poi su chiche' di genere. Mi pare che questo sia il "difetto" anche di questo libro, almeno leggendo quello che scrivi.
    Un saluto da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lea :) beh si diciamo che qualche chichè è presente e prevedibile, ma ti posso dire che è stato talmente tanto il divertimento che mi ha procurato questo libro, da non disturbarmi ;)

      Elimina
  5. Ciao :)
    Avevo adocchiato questo libro tempo fa ma non so perché me ne ero dimenticata. Ora l'ho aggiunto in lista così lo leggerò anch'io. Dev'essere dolcissimo :)

    RispondiElimina
  6. Ciao, sono capitata per caso nel tuo blog, molto bello... complimenti! E questo libro lo comprerò sicuramente, l'ho già aggiunto alla lista dei libri da leggere. Grazie! :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao! Hai un blog molto bello! Ti ho lasciato il follow!
    Passa da me se ti va!
    http://ilrumore-dellepagine.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. Sembra esilarante! Non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina